Tag Archives: chilometro zero

Filiera corta

Ristorazione a chilometro zero

La ristorazione a chilometro zero, filosofia ed opportunità per gli operatori del settore.

La ricerca di sapori oramai antichi, anche se sono passati pochi decenni da quando al ristorante si gustavano prodotti ancora non definiti a chilometro zero, è sempre più ardua. Non è solo effetto della globalizzazione, dell’industrializzazione che i sapori non sono più come una volta. Si sono perse tracce di semi autoctoni, sistemi di preparazione e diciamolo pure, difficoltà di esecuzione dei piatti.

Da qualche anno, in tutta Italia e nel mondo più avanzato, esistono ristoranti (trattorie, osterie), che basano gran parte del loro menu sui prodotti dell’orto vicino. La crescente richiesta si quel sapore che non ritroviamo più nel congelato e nei prodotti destinati alla grande distribuzione, induce al ritorno alla terra, al territorio. Ciò che nasce dalla terra, si trasforma in primi, secondi, contorni, dal gusto sorprendente anche quando si tratta di preparazioni semplici e conosciute. Essere riconosciuti col marchio Chilometro Zero è una opportunità per gli operatori dellla ristoarazione

Con Chilometro Zero rappresentato dal nostro tartarughino Mario, vogliamo rappresentare il mondo dei ristoranti (delle trattorie, delle osterie) che si prodigano alla ricerca del sapore autentico e non sofisticato dalle modernità del mercato. Il menu di questi locali si basa sulle materie prime che nascono nella regione, e in certi casi sull’area ancor più ristretta del territorio.

Il Chilometro Zero del tartarughino Mario, tende a garantire la freschezza e il ricambio veloce delle materie prime, la genuinità delle preparazioni, la pienezza dei sapori. Insieme alla possibilità di riproporre piatti dimenticati, altrimenti irrealizzabili.

Che queste due “filosofie” gastronomiche rappresentino la strada giusta del buon mangiare, lo dimostra il successo in costante crescita tra i clienti.

Le aziende certificate Chilometro Zero in Italia

polline di api

polline di api

Il polline di api, viene raccolto dalle stesse api quando sono alla ricerca di nettare dei fiori, il polline si attacca alle zampette e rilasciato all’ingresso delle arnie. Il polline di api ha moltissime caratteristiche nutraceutiche e salutari, riesce perfino a far dimagrire. particolarmente richiesto da chi come concetto di vita vuole alimentarsi al naturale.

Bergamot, bergamotto

Bergamotto a chilometro zero

Tra i prodotti da acquistare assolutamente a Chilometro Zero, c’ è il Bergamotto.

Oltre alla tematica propria del Chilometro Zero nel bergamotto si aggiungono le motivazioni che il frutto  che garantisce tutte le peculiarità nutritive e curative deve essere assolutamente prodotto in Calabria, nella zona della fascia jonica di Reggio Calabria. Il frutto e l’essenza prodotta altrove non ha alcuna efficacia.

orto a chilometro zero

Orto a Chilometro Zero

Orto a Chilometro Zero.

La riscoperta dell’agricoltura tradizionale e la passione per i prodotti genuini, coltivati in loco, stanno coinvolgendo tutto il globo. Non è un mistero che siano sempre di più gli aspiranti imprenditori che vedono nell’orto a Chilometro Zero la possibilità di ottenere un buon reddito. Sono infatti, in vistoso aumento i consumatori che vorrebbero ricevere con un semplice click verdura fresca di stagione direttamente a casa propria o passare una giornata diversa e “fare spese” nei campi, portando da casa i contenitori eco-sostenibili in cui stipare tante varietà di ortaggi freschi.

Per rispondere a questa domanda sempre crescente è possibile avviare un’attività che, pur nella tradizione, risulta innovativa, e trasformare il proprio terreno nel luogo di punta di una filiera corta del mercato locale. Gli investimenti per l’avvio di questa attività possono non essere elevati e l’appezzamento di terreno iniziale può anche essere di piccole dimensioni. Con il tempo, con l’acquisizione di nuove tecniche e di una maggiore dimestichezza, si potrà aumentare la produzione, avendo nel frattempo testato le preferenze del mercato locale. Si potrà scegliere inoltre di integrare all’orto a chilometro zero un piccolo laboratorio per la trasformazione così da offrire, in ogni stagione, conserve di ortaggi, verdure essiccate e tanti altri prodotti, vendibili ad un mercato potenzialmente nazionale grazie alla e-commerce. Il sapore della tradizione e un’idea d’impresa ecologica e salutista, in una chiave molto moderna, sono gli ingredienti che fanno dell’Orto a Chilometro Zero un business innovativo e potenzialmente di successo.

Progettare al meglio la gestione di  un orto a chilometro zero info@asmedia.it

Filiera corta

Chilometro Zero

Chilometro Zero, storia di consumo quotidiano:
Gianni e Donatella, proprietari del ristorante “Il fagiano”, hanno appena completato l’accordo con i produttori locali per la fornitura di prodotti agroalimentari per la propria attività.

“Frutta e verdura, ma anche carni di produzione locale hanno sempre un sapore di gran lunga superiore rispetto a quelli che hanno viaggiato per migliaia di chilometri, ed è per questo siamo lieti di essere in grado di fornire nella nostra cucina prodotti naturali e freschi, ​​ma non è solo una questione di metri di distanza, è di identità e tipicità.”

La decisione di portare avanti il ​​progetto è stata presa in seguito al lancio del progetto di ristorazione lo scorso luglio. FILIERA CORTA, QUALITA’ GARANTITA promosso da Chilometro Zero.net

Donatella ha aggiunto: “Siamo molto lieti infatti di essere stati in grado di acquistare dalle terra qui intorno, sono entusiasta di alimentare un mercato locale che porta necessariamente a migliorare la nostra offerta in ristorante, siamo certificati Chilometro zero da qualche anno ed i clienti ne apprezzano l’impegno e la nostra cucina”.

Una buona iniziativa, anche commerciale oltre che salutista quella di Gianni e Donatella, facilmente replicabile in ogni zona del nostro bel paese. Sono sempre in aumento le persone che apprezzano impegno e tematiche legate al concetto Chilometro Zero.