La mensa della scuola a chilometro zero

orto a chilometro zero

La mensa della scuola a chilometro zero.

Siamo ad inizio anno scolastico e probabilmente ancora i nostri ragazzi non hanno a disposizione una mensa organizzata. Si va avanti col panino.

Operazioni di scelta dell’operatore OSA per la mensa scolastica.

Gli uffici scolastici, la presidenza, il consiglio di istituto col presidente ed i genitori probabilmente si stanno organizzando per indire il nuovo bando per la mensa.

Coro comune di tutti gli attori di queste vicende è la qualità del sevizio offerto!

Ma che cosa è la qualità? dove si trova la qualità? come si garantisce la qualità?

Che la vita sia fatta di compromessi ce ne accorgiamo anche in queste vicende. La mensa della scuola a chilometro zero, quella naturale e del contadino la puoi portare a casa tua, ma non a scuola! La scuola ha bisogno che l’azienda fornitrice sia con le credenziali giuste, che sia economica (Il bando si aggiudica all’operatore OSA chi ci fa spendere di meno) e che abbia in atto tutti i sistemi di qualità che la normativa richiede.

Il grado di soddisfazione della scuola nelle scelte per la mensa.

E’ comune nelle scuole italiane che la mensa sia gestita esternamente, il pranzo prevede un percorso medio di almeno 30 km. I nostri ragazzi ci insegnano come si ordina in internet la pizza, l’hamburger o qualsiasi alimento commestibile. Tutti contenti alla fine, tutti tranne il genitore, magari perchè ha del vissuto personale con la cucina genuina, magari sa che qualitativamente e igienicamente si è conformi, ma spesso che schifezze si trovano a mensa!

Questo genitore avrebbe gradito il piccolo ristorantino dietro l’angolo della scuola per gestire la mensa scolastica, quello che utilizza solo prodotti locali, genuini e forse anche a chilometro zero.

Questo genitore sa in cuor suo che sarebbe la cosa migliore, ma… in sede decisionale come fa a combattere con l’organizzato aggiudicatore del bando scolastico? Ha fatto il prezzo più basso, ha il sistema ISO 9000, ISO 9001, 14000, la certificazione etica, Halal, Krisna e anche cattolica!

La mensa della scuola a chilometro zero è una utopia! L’ordinamento giuridico ed economico ed organizzativo italiano non dà spazio a questo tipo di scelta!